Vai direttamente ai contenuti della pagina
icona facebook social icona instagram Museo Mallè

Le vie del taccuino

Dronero un borgo disegnato

 

Presso il Museo Luigi Mallé di Dronero, sabato 24 giugno 2017, alle ore 9.00, prende il via un grande fine settimana disegnata nella patria degli acciugai. 

 

Giovani artisti, appassionati e professionisti del carnet de voyage, rispondono all’invito di Ivana Mulatero, curatrice del Museo Mallé e si danno appuntamento 

all’interno della quinta edizione della manifestazione “Dronero un borgo ritrovato”, promossa dall’Associazione Dronero Cult, per un primo set di carnet live.

Il progetto, che nasce dalla collaborazione tra il Museo Mallé, la Fondazione Peano di Cuneo e l’Associazione Autori Diari di Viaggio di Ferrara, richiama carnettisti da tutta Italia, professionisti e amatori di questa particolare forma d’arte che è il carnet de voyage, un formidabile strumento per una “immersione” slow nei luoghi di maggiore fascino e cultura del territorio valmairese. Parafrasando l’invito calzante dello storico dell’arte e saggista Tomaso Montanari: “Come si fa per il cibo, bisogna praticare un consumo culturale sostenibile anche per l’arte e andare a visitare le chiese, le fontane e i palazzi nelle città dove si vive, vanto tutto italiano”.

 

Tra i carnettisti presenti anche Catia Sardella da Palermo che ha recentemente presentato al Salone del Libro di Torino 2017 dodici piccoli carnet de voyage realizzati per i siti Unesco della Sicilia, il romano Salvatore Santuccio, docente alla Facoltà di Architettura e design di Camerino, la cantante e carnettista svizzera, Sighanda, vincitrice della quarta edizione di CuneoVualà (l’unica e importante manifestazione in Piemonte esclusivamente dedicata alla valorizzazione del taccuino di viaggio disegnato). Inoltre, non mancano gli esponenti della “scuola ferrarese” del carnet, Roberto e Silvia Cariani, mentre, tra gli innovatori delle pagine disegnate, il pistoiese Gabriele Genini, il fiorentino Roberto Malfatti, Luca Marini, dell’Accademia Del Leviatano di Civitavecchia, Mauro Rossi e Paolo Bernacca, grafico e illustratore per Panorama, L’Espresso, La Repubblica, Linus e Giunti Editore (nonché figlio del celebre colonnello delle previsioni meteo della Rai, Edmondo Bernacca).

 

A loro si uniranno un nutrito gruppo di urban sketchers proveniente da varie città italiane e gli studenti del Primo Liceo Artistico di Torino e del Liceo Artistico “Ego Bianchi” di Cuneo.

 

All’interno della manifestazione i carnettisti ospiti si inoltreranno liberamente nel borgo e, muniti di strumenti specifici, dai colori ad acquerello alle pagine dei carnet a fisarmonica, seglieranno i soggetti a cui dedicare le loro attenzioni disegnative. Un evento a cui il pubblico avrà la possibilità di assistere “in diretta”, scoprendo le personali tecniche di creazione di inediti taccuini espressamente dedicati a Dronero, un borgo ritrovato: insomma, uno speciale reportage disegnato che reinterpreta e racconta in chiave soggettiva, le dimore signorili, i palazzi storici con i loro giardini e corti, aperti al pubblico solo in quest’occasione nel corso dell’anno.

 

I carnet realizzati saranno poi oggetto della mostra “Disegnatori e carnettisti di ieri e di oggi a Dronero”, che sarà inaugurata sabato 21 luglio 2017 presso il Museo Mallé di Dronero (via Valmala 9).

 

Successivamente, la mostra sarà inserita nel circuito espositivo insieme ad alcune importanti variazioni, presso la Fondazione Peano di Cuneo (Corso Francia 47), dalla metà di ottobre 2017.

 

Pubblicazioni e articoli :

 "La Repubblica"

 

 

Foto dell'evento - Le vie del taccuino

^

Associazione Espaci Occitan, Via Val Maira 19 - 12025 Dronero - C.F/P.IVA  02701920049

© 2017 - 2018 | Realizzato da www.informaticavision.it | Privacy policy | Accesso riservato | HTML5 & CSS3
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×