Vai direttamente ai contenuti della pagina
icona facebook social icona instagram Museo Mallè

Progetti didattici di visite e laboratori

Ciak si gira! La scoperta del paesaggio

Durata: 3 ore 

 

Destinatari: bambini delle classi 3° delle scuole primarie (età 8 anni)

 

Esplorando le sale della collezione ai bambini sono mostrate le opere selezionate della collezione Mallé nelle quali predomina il tema del paesaggio. Si offre la possibilità di fermarsi sul dipinto per costruire domande che organizzeranno il percorso dell'esperienza concreta. Come fanno i pittori per farci capire se un albero è vicino o lontano? Come potremmo orientarci nei paesaggi da loro dipinti? Dove si trova il pittore? Potremmo fare una mappa dei luoghi da loro raffigurati? La successiva reinterpretazione e produzione creativa è suggerita con la creazione di un piccolo set cinematografico composto da un prisma di cartoncino e una sagoma di macchina da presa ritagliata. Disegnate e ritagliate alcune figure di alberi, montagne, case e animali, posizionate a piacere nelle fessure del prisma per essere osservate dai bambini da vicino con la loro macchina da presa. Noteranno che a seconda di come dispongono le figure, la scena potrà avere un effetto diverso.

 

Competenze acquisite: conoscere il museo come una tipologia di bene culturale del territorio di appartenenza imparando a leggerne i significati e i valori estetici, storici e sociali. Riconoscere i codici e le regole compositive presenti nelle opere d'arte custodite nel museo, protagoniste del percorso di visita. Sperimentare strumenti e tecniche diverse per rielaborare in maniera personale e creativa  quanto è stato scoperto osservando le opere.


Laboratorio: 150 € a gruppo.
(n° min. 10 ragazzi – n° max. 25 ragazzi)

 

 PRENOTAZIONI

Contatti +39 0171/904075 
Email museo.malle@comune .dronero.cn.it
Email segreteria@espaci-occitan.org


 

Pi Pa Pe Po, PIccolo PAradiso PErsonale POrtatile

Durata: 3 ore.

 

Destinatari: bambini delle classi 4° delle scuole primarie (età 9 anni).

 

I bambini osservano le opere selezionate della collezione Mallé nelle quali si coglie un particolare punto di vista scelto dal pittore: di fronte al soggetto raffigurato, di spalle, da lontano, in basso o dall'alto. In tal modo è possibile cogliere la varietà delle raffigurazioni dovute, di volta in volta, dai diversi punti di osservazione scelti dagli artisti e sviluppare il percorso dell'esperienza concreta su alcune curiosità. Cosa potremmo vedere se fossimo al posto della bambina raffigurata sul prato? Cosa starà osservando il ragazzo seduto sul muricciolo? A queste domande s'invitano i bambini a disegnare su delle strisce di diapositive in cartoncino immagini nuove di un mondo visto con i loro occhi, vale a dire un montaggio di fotogrammi in acetati colorati di luoghi, figure, situazioni e cose da inserire in un cartoncino arrotolato. I bambini potranno puntare il loro cannocchiale verso una fonte di luce facendo scorrere il loro "pi pa pe po", il piccolo paradiso personale portatile.

 

Competenze acquisite: imparare a osservare e a leggere le opere del museo protagoniste del percorso con consapevolezza, utilizzando le regole della percezione visiva e l’orientamento dello spazio.  Riconoscere nei dipinti visti dal vero gli elementi grammaticali e tecnici del linguaggio visivo (linee, forme, colori) individuando il loro significato espressivo.Utilizzare gli elementi linguistici e stilistici appresi  per trasformare immagini e materiali ricercando soluzioni figurative originali. 


Laboratorio: 150 € a gruppo.
(n° min. 10 ragazzi – n° max. 25 ragazzi)

 

PRENOTAZIONI

Contatti +39 0171/904075 
Email museo.malle@comune .dronero.cn.it
Email segreteria@espaci-occitan.org


 

Federico Boccardo, il pittore che andava in bicicletta

Durata:  3 ore.

 

S'introduce ai bambini la figura del pittore Federico Boccardo (Varallo Sesia 1869 - Sciolze 1912), illustrandone la vita e vedendone le opere presenti al museo. Si tratta di un artista particolarmente rappresentativo dell'intimismo piemontese, dedito a realizzare i suoi dipinti in en plein air,appuntando nelle tele gli scorci più caratteristici dei luoghi vissuti e colti con uno sguardo affettuoso e attento. Colline, casolari, scorci di località e figure nelle campagne assolate sono raffigurati con un colorismo frantumato in una miriade di toni. Quali colori si riconoscono? Sono freddi o caldi? Primari o secondari? Sono naturali o inventati? Quali emozioni comunicano? Dopo queste osservazioni, s'invitano i bambini a costruire e colorare il cubo dei colori. Conclusa la costruzione, i bambini possono giocare a lanciare il cubo dei colori e ispirarsi al responso per colorare un paesaggio da loro inventato.

 

Competenze acquisite: riconoscere nella produzione artistica presa in esame il ruolo e il valore dell'elemento grammaticale del colore individuando il suo significato espressivo all'interno della poetica dell'artista, protagonista del percorso. Leggere e commentare criticamente i suoi dipinti mettendoli in relazione con gli elementi essenziali del contesto storico e culturale a cui appartengono.Esprimersi e comunicare in maniera personale e originale rielaborando i contenuti appresi attraverso una produzione personale.


Laboratorio: 150 € a gruppo.
(n° min. 10 ragazzi – n° max. 25 ragazzi)

 

 PRENOTAZIONI

Contatti +39 0171/904075 
Email museo.malle@comune .dronero.cn.it
Email segreteria@espaci-occitan.org

^

Associazione Espaci Occitan, Via Val Maira 19 - 12025 Dronero - C.F/P.IVA  02701920049

© 2017 - 2022 | Realizzato da www.informaticavision.it | Privacy policy | Accesso riservato | HTML5 & CSS3
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×